Casina Municipale


In un luogo carico di fascino e suggestioni, le colline della Selva di Fasano, sorge la Casina Municipale.

COS’È?

Considerata da decenni uno dei fiori all’occhiello del Comune di Fasano, la Casina Municipale è uno dei luoghi di richiamo dell’estate pugliese.

Casina Municipale

Casina Municipale

Una struttura polivalente dotata di un enorme parco di querce, castagni, pini e lecci dove nei mesi estivi si svolgono numerosi eventi di spessore, spettacoli, concerti, mostre e feste da ballo, con artisti di fama nazionale ed internazionale, oltre ad uno spazio dedicato ai più piccoli, ad un Palazzo Congressi che può contenere circa 1.200 persone ed un’area sportiva destinata alla pratica del tennis.

All’interno del parco sono presenti un Bar, Pub, Pizzeria funzionante per tutti i mesi estivi e che coinvolge un target di clientela con una fascia di età svariata avente status sociale medio-alto. Inoltre è presente un privè molto ricercato e chic, dove ogni sera si organizzano eventi e si gustano ottimi drink ascoltando musica mixata dai migliori Dee Jay regionali. Il Privè coinvolge un target giovane ed alla moda.

La Casina Municipale è sede di mostre, eventi culturali e incontri per la consegna di premi letterari, soprattutto durante l’estate; tra queste vi è la Mostra dell’Artigianato Fasanese, che si svolge, da poco meno di sessant’anni (tranne che un breve periodo di interruzione), durante il mese di agosto e della durata di poco meno di un mese.

OSPITI STORICI

La Casina Municipale è stata in passato frequentata da grandi nomi della musica leggera e dello spettacolo come Mina, Johnny Dorelli, Lucio Battisti (all’epoca, chitarrista del gruppo gli Svitati del pianista Leo di Sanfelice), Peppino Di Capri, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Caterina Caselli, Nada, Peppino Gagliardi, Iva Zanicchi, Orietta Berti, Achille Togliani, Rosanna Fratello, Albano, Mia Martini, Drupi, Patti Pravo, Franco Califano, i Ricchi e Poveri, John Foster (Paolo Occhipinti), Antoine, Lara Saint Paul, Fred Bongusto, Teddy Reno, le Gemelle Kessler, Aba Cercato, Alighiero Noschese, Renzo Arbore, I Cugini di Campagna, ecc., nel decennio 1965 – 1975, per tutta la durata delle stagioni estive, ha suonato, con la sua orchestra e il suo cantante Jimmy Roty, Fausto Papetti; durante l’estate, nella tradizione turistico-musicale, vengono organizzate numerose serate danzanti e di spettacolo aperte al pubblico.

STORIA

La Casina Municipale, che si sviluppa su tre livelli, fu realizzata negli Anni ’30, ampliata negli Anni ’60 e ristrutturata negli Anni ’90.

Nel luglio 1948 fu adibita a casa da gioco per allietare le giornate dei soldati anglo-americani in convalescenza alla Selva di Fasano.

Nel dopoguerra fu affidata dal Comune ad un imprenditore milanese il quale, oltre ad organizzarvi attività musicali e d’intrattenimento, vi installò una “Ruota della Fortuna” e tavoli verdi per roulette e chemin de fer. Nacque così il “Selva’s Cottage Club”, praticamente un piccolo casinò, dove si recava la “creme” della società pugliese.

Il tutto durò qualche mese, fino a quando per ordine del Questore la casa da gioco fu chiusa per sempre.

Info: Casina Municipale & La Casina Fasano

Lascia un commento